Friday, September 7, 2007

A Bike Theft & Recovery Story





Stealing bikes is a very popular past time among thieves in Italy. City bikes are their favorite targets but you also have to keep a watchful eye on your road or mountain bike.


So, it was with interest that I read the story in our local newspaper that Paola Pezzo's two Sydney 2000 Olympic Gary Fisher bikes were recovered this week after being stolen in 2001. They were recovered by a fisherman in Lake Garda! One bike was the pink one used in her Olympic gold medal victory ride and the other was a one-off super lightweight aluminum bike that had a gold powder finish. They apparently have been in the lake since 2001 with the gold powder covered bike having survived without any corrosion after 6 years.
Photos: 3 photos of Paola Pezzo in 2000; Paola recently in her very nice bike shop in Bardolino.


Newspaper article:
"Un pescatore, Antonio Ragnolini, l’ha trovata mentre setacciava il lago con una rete. C’era anche la Gary Fisher con cui fu vinto l’oro olimpico di Sidney 2000.



Due preziosissime biciclette con cui Paola Pezzo ha vinto le Olimpiadi di Sydney del 2000 sono state restituite dal lago, nel golfo di Garda, impigliate tra le maglie della rete di un pescatore che stava inseguendo una tinca. Il 27 agosto Antonio Ragnolini, pescatore che abita in paese, stava pescando vicino al porto quando ha sentito qualcosa «opporre resistenza». Così aveva «catturato» le due biciclette. Bici che, alle 11,45, ha immediatamente depositato al comando della polizia locale del Comune di Garda. Il ritrovamento era stato comunicato dai vigili ai carabinieri di Bardolino, che erano risaliti alla denuncia della Pezzo la quale, a Bardolino, è titolare del negozio sportivo «Olympic Bike center». Sono due bici che questa campionessa di mountain bike, originaria di Boscochiesanuova ma oggi residente a Garda, aveva usato alle Olimpiadi del 2000 in Australia. Una è la «Gary Fisher» rosa con cui aveva gareggiato a Sydney, l’altra è pure una «Gary Fisher» ma con una particolarità unica al mondo: «E’ preziosissima perché fatta in alluminio leggerissimo ma è ricoperta di una vernice di polvere d’oro che nemmeno l’acqua del lago in questi anni ha potuto intaccare», spiega il suo compagno, il bresciano Paolo Rosola. Le due biciclette erano state rubate nell’inverno del 2001 dalla casa che la coppia stava costruendo a Garda. I due erano fuori, ma, quando erano rientrati, avevano trovato tutto messo a soqquadro. «Sono felice che il lago ce le abbia ridate e che siano tornate a casa», commenta la campionessa. «Siamo grati del gesto di valore civico, che forse non tutti avrebbero compiuto», rileva Rosola. «Certamente sapremo dimostrargli la nostra riconoscenza»".

No comments:

Post a Comment

Post a Comment